Palla per albero di Natale

Gaspare

SFr. 23.00

Design LPWK , Marcello Jori

colour



Caratteristiche


Palla per albero di Natale in vetro soffiato. Decorata a mano.

  • Codice: AMJ13 8
  • Lunghezza (cm): 14.00
  • Larghezza (cm): 8.50

Spedizione e resi

 

To return goods, please access the portal https://alessi.returns.international/ and enter your order information.

If you need further assistance, remember you can always contact our Customer Service at: help@alessi.com.

Con questo progetto, Marcello Jori ha voluto suggerire un nuovo modo sia di allestire il presepe sia di decorare l'abete. Queste decorazioni natalizie trovano così nuovi spazi nel paesaggio domestico: le Palle possono decorare qualsiasi angolo della casa, essere appese a un lampadario, a un candeliere, ai montanti o ai ripiani di una libreria, legate ad un nastro, composte in una ghirlanda natalizia… o semplicemente addobbare l'abete tradizionale.

LPWK

Laura Polinoro, nata Bergamo, si è laureata in arte e comunicazione al DAMS di Bologna. Inizialmente ha lavorato nella danza contemporanea. Successivamente ha svolto attività di ricercatrice presso la Domus Academy di Milano. Dal 1990 al ‘98 è responsabile del Centro Studi Alessi, per il quale è stata metaprogettista e art director, coordinando i workshop svolti sia all'interno dell' azienda che in collaborazione con numerose università e centri di design in tutto il mondo. I prodotti entrati in produzione in questo periodo sono identificati con la sigla CSA. Dal 2004 i prodotti da lei coordinati sono identificati con la sigla LPWK.

Scopri il designer

Marcello Jori

Marcello Jori è nato a Merano nel 1951. Vive e lavora a Bologna. Dopo la laurea al DAMS, inizia nel 1977 la sua attività di artista, che lo porterà ad esporre in gallerie e musei nazionali ed esteri. Nel 1979 Jori si ritrae in cima ad una scala nell'atto di dipingere la caduta dell'angelo, opera che segna una svolta nel suo percorso artistico. È in questa fase che la pittura diviene centrale nella sua evoluzione creativa: sono gli anni delle scritture, vorticose e fluttuanti parole che vengono, poi, ingabbiate negli edifici policromi dei Teatrini, che preludono ai volumi delle successive serie dei cristalli e delle gioie, piccole geometrie incantate e caleidoscopiche.

Scopri il designer